Playa Papagayo: il paradiso a Lanzarote


Lanzarote map Playa Papagayo

Si, andiamo subito al sodo! Se vi è capitato di informarvi su Lanzarote, avrete sicuramente sentito parlare di Punta Papagayo, o almeno di Playa Papagayo, la sua spiaggia più famosa.

In linea di massima se si viene alle Canarie, si cercano anche e soprattutto belle spiagge.

Punta Papagayo, nell’estremo sud-est dell’isola, è la punta di diamante tra le spiagge di Lanzarote. Fa parte della Riserva Naturale Los Ajaches, ed è composta da 5 spiagge principali e 2 calette, 2 orientate ad est e tutte le altre ad ovest.

Lanzarote Papagayo map

 

IL PERCORSO

Quando mi sono avventurata per la prima volta nel percorso che da Playa Blanca va verso est, ho pensato che i Lanzaroteñi avessero fatto di tutto per scoraggiare i visitatori ad arrivare a Papagayo… arrivare è un’impresa!

Una manciata di kilometri di strada sterrata, piena di sassi e buche. E più si cammina, più ci si lascia alle spalle la civiltà. Ad un certo punto ciò che si vede in ogni direzione della bussola è solo questo:

 

Lanzarote, strada sterrata verso Playa Papagayo

 

…il nulla. Strada sterrata e avvallamenti. Paesaggio 100% arido. Tanto più che non sembra neanche di raggiungere la destinazione.

Però, questo lento massacro a ruote ed ammortizzatori (parlano chiaro le borchie che a volte si trovano ai lati della strada) verrà ripagato al 100%.

Inizia una serie di incroci, bisogna solo scegliere verso quale angolo di paradiso dirigersi!

LE SPIAGGE

Selvagge, nascoste, di rocce, di sabba fine… a Papagayo c’è di tutto.
Tutte più o meno comunicanti tramite una rete di sentieri, oppure attraversando gli scogli.
Da ognuna di esse, quando il cielo è limpido, è possibile vedere le vicine Fuerteventura e Isla de Lobos.

Siete troppo pigri per addentrarvi in tutti i sentieri e vorreste beccare la vostra preferita a colpo sicuro?

Proverò a darvi un’idea di cosa c’è al di là di questo intreccio di sentieri!

Pronti…? Via con l’esplorazione!

Playa Mujeres

Il primo svincolo che incontriamo è per Playa Mujeres.
Grande distesa di sabbia fine e chiarissima, acque tranquille e turchesi.

Lanzarote - Playa Papagayo - Playa Mujeres
Playa Mujeres in lontananza

 

Non vi basta? Proseguiamo.

Caletón del Cobre e Caletón de San Marcial

Entrambe sono calette davvero minuscole, se la marea è alta sono anche di difficile accesso.

 

Lanzarote - Playa Papagayo - Caleton de San Marcial
Caletòn de S. Marcial

Lanzarote - Playa Papagayo - Caleton del Cobre
Riva del Caletòn del Cobre

 

Infatti è possibile accedervi solo dalle spiagge adiacenti camminando a ridosso degli scogli, oppure dai sentieri sulla roccia (ma sono piuttosto lunghi e ripidi… davvero ve la sentite di farlo sotto al sole…?!).

Inutile dire che qui c’è molta più privacy e tranquillità rispetto alle altre spiagge.

Playa de Puerto Muelas

Seguendo il sentiero, il prossimo svincolo ci condurrà ad un enorme parcheggio.

Che non è solo un parcheggio… è un camping!

 

Camping Papagayo Lanzarote

 

Questa infatti è l’unica area di tutta l’isola di Lanzarote attrezzata per il campeggio, sia in tenda sia in camper/roulotte.

Caleta del Congrio

La caletta precedente è piuttosto piccola, ma camminando tra gli scogli verso destra ci permette l’accesso a una magnifica spiaggia di sabbia bianca: la Caleta del Congrio.

 

Lanzarote - Playa Papagayo - Caleta del Congrio
Caleta del Congrio vista dal sentiero

Lanzarote Papagayo riccio di mare
Riccio di mare

 

Praticamente un paradiso. Quando la marea scende, tra le rocce e gli scogli si possono vedere granchi, paguri, ricci di mare… di tutto e di più!

Ah, piccolo dettaglio: la Caleta del Congrio è di frequentazione NUDISTA.

Playa del Pozo

Arriviamo fino in fondo, all’ultimo parcheggio.

Da qui possiamo prendere i sentieri per Playa Papagayo o Playa del Pozo, entrambi molto brevi e da poco tempo anche dotati di corrimano (prima erano allo stato brado e decisamente scoscesi).

 

Lanzarote - Playa Papagayo - Playa del Pozo affollata
Playa del Pozo affollata ad agosto

 

Scendendo sulla destra, Playa del Pozo ci appare come una grande distesa di sabbia chiara.

Per me, è la migliore per fare snorkeling: l’acqua è meravigliosa e particolarmente affollata di pesci colorati!

Playa Papagayo

Dulcis in fundo!

Sicuramente la più scenografica, e la sua forma particolare la rende più riparata rispetto a tutte le altre.

Non credo ci sia bisogno di spiegazioni: acque turchesi e tranquille, una cala dorata riparata dal vento, un panorama spettacolare.

 

Lanzarote Playa Papagayo
I meravigliosi colori di Playa Papagayo

 

A ridosso di Playa Papagayo ci sono gli unici locali presenti nella riserva, dove poter pranzare o fare un aperitivo… ovviamente con vista panoramica sulla spiaggia.

 

Lanzarote - Playa Papagayo - aperitivo con vista sulla spiaggia
Aperitivo con vista su Playa Papagayo

Lanzarote - Playa Papagayo - tramonto
Tramonto meraviglioso

Spero di avervi dato una panoramica esauriente delle spiagge di Punta Papagayo; di sicuro, qualunque di queste sceglierete non rimarrete delusi!

L’ingresso nella riserva costa 3,00 € per ogni veicolo (gratuito dopo le 15:00).
In quanto riserva naturale estremamente frequentata e di difficile accesso, credo sia accettabile questa piccola spesa di mantenimento.

12 Commenti

  1. Pingback: #dadoveblogghi – tutti i blog su una mappa! | Vita da canari

  2. Pingback: Ecoturismo e Glamping | Dormire sotto le stelle di Lanzatore | Vita da canari

  3. Pingback: Playa del Jablillo: è ancora estate! | Vita da canari

  4. Pingback: #dadoveblogghi – tutti i blog su una mappa! – Vita da canari

  5. Pingback: La SUPER-TOP 10 delle spiagge più belle di Lanzarote – Vita da canari

  6. Pingback: Caletón Blanco: Caraibi o Canarie?! • VITA da CANARI

  7. Pingback: La SUPER-TOP 10 delle spiagge più belle di Lanzarote • VITA da CANARI

  8. Pingback: Tiki bar: un angolo di Polinesia a Lanzarote • VITA da CANARI

  9. Pingback: Isola de La Graciosa: escursione in Safari-taxi! • VITA da CANARI

  10. Pingback: L'oasi magica di Jameos del Agua • VITA da CANARI

  11. Pingback: Playa del Jablillo: è ancora estate a Costa Teguise! • VITA da CANARI

  12. Pingback: Il Mercato di Teguise: una domenica di musica e colori • VITA da CANARI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.